Un po' di notizie sul Museo della selce

Il Museo,
inaugurato nel 2006 e recentemente rinnovato, è ospitato all'interno dell'edificio adiacente alla Chiesa di San Pietro che sorge sull'antico monastero benedettino da dove si gode una magnifica vista sulla Val d’Illasi.
La visita e le attività che si svolgono all’intero e nel parco, consentono di ripercorrere la storia dell'evoluzione dell'uomo e dell'utilizzo della selce  dai primi strumenti preistorici alle "folende".  I manufatti che il visitatore può osservare e toccare sono realizzati seguendo rigorosamente le tecniche dell'archeologia sperimentale sulla base di antichi strumenti preistorici ottenuti scheggiando la selce fin dal Paleolitico; una parte dell’esposizione è dedicata all’uso moderno di questa pietra e al suo commercio in Europa, soprattutto nel corso del Settecento e parte dell’Ottocento del secolo scorso.
La più famosa manifestazione di utilizzo si ha con l’assordante sparo dei trombini, noti strumenti impiegati fin dal Seicento
in Lessinia.

Aperto su prenotazione, ingresso libero

Localizzazione: vedi Mappa

(l'edificio è adiacente alla Chiesa di San Pietro al Monte - Loc. Campanari - Badia Calavena - Verona)

Per informazioni:
Sito web: www.museodellaselce.it
E-mail: museodellaselce@gmail.com
Tel.: 339 6189504